Casale Fonte di Rose

Il Casale Fonte di Rose… un luogo dall’accoglienza genuina, dagli aromi intensi della macchia mediterranea in cui è completamente immerso e del mare che respira dietro antichi lecci. Un luogo di profumi e colori vivaci grazie alla varietà di fiori e piante che crescono rigogliosi su una superficie di 9000 mq.

Lo stile e il calore delle antiche cascine toscane, la cura dei dettagli, l’ambiente informale creato dalla famiglia proprietaria sempre disponibile, con discrezione, ad accogliere e assistere il nostro ospite, spesso Amico, fanno del Casale un luogo piacevole e rilassante.

Adagiato sulla collina, a 600 metri da Capoliveri, il Casale sorge in posizione dominante con una suggestiva vista panoramica sul Golfo di Mola, Porto Azzurro, Monserrato e sulle colline del monte Orello.

La posizione strategica del Casale permette di godere sia della pace di un ambiente riservato e silenzioso che della comodità di raggiungere in pochi minuti le numerose spiagge, tutte molto diverse fra loro, che rendono famoso ed unico il promontorio di Capoliveri.

Dal Casale due sentieri ombreggiati conducono a piedi (ca. 1200 metri) alla vicina spiaggia di Naregno, un arenile sabbioso particolarmente adatto ai bambini e agli amanti dello snorkeling per lo scenario marino dei fondali dell’antico faro del Forte Focardo che domina il promontorio vicino.

L’estate il servizio navetta Marebus compie corse giornaliere fino a tarda notte da e per le località turistiche e le spiagge del territorio comunale. La fermata è a 500 metri dal Casale, accanto al supermercato.

La sera, nel centro storico di Capoliveri, si respira un’atmosfera particolare fra i mercatini degli artisti, le botteghe degli artigiani, i concertini improvvisati agli angoli dei suoi vicoli pittoreschi, incontri di arte, letteratura e poesia.

A pochi minuti a piedi (700 metri) dal Casale la vecchia strada delle miniere, da cui si ammira uno scenario straordinario sulle isole dell’arcipelago toscano, conduce in uno dei luoghi più incantevoli dell’isola d’Elba, riserva naturale protetta del Parco dell’Arcipelago Toscano: il monte Calamita e le sue miniere. Il promontorio è attraversato da chilometri di piste forestali e strade sterrate perfette per la pratica delle passeggiate naturalistiche, del Nordic Walking, della Mountain Bike (dove si svolge il campionato mondiale UCI World Marathon Series www.capoliveribikepark.it), del jogging e del trekking minerario attraverso scenari naturali di assoluta suggestione, spesso surreali per la singolarità geologica del suolo che si combina con i colori intensi della vegetazione in fiore. Molti sentieri si snodano in basso verso la Costa dei Gabbiani, un favoloso susseguirsi di spiaggette, cale e baie incontaminate raggiungibili altrimenti soltanto via mare.

Torna su